Pagina 1 di 3

Scelta sede EGC 2018

Inviato: 10/04/2016, 22:23
da parton
La federazione europea ci ha assegnato l'organizzazione del congresso europeo del 2018. Abbiamo 2 proposte per la sede del congresso: Pisa e Ravenna. La decisione finale sulla sede verrà presa tramite votazione durante il campionato italiano che si terrà a Genova l'11-12 giugno.

Questo EGC è l'evento più importante degli ultimi 10 anni di vita della FIGG, e per questo la partecipazione dei soci è fondamentale. In questo thread invitiamo tutti i soci a sollevare le questioni che ritengono rilevanti per esprimere l'11 giugno un voto informato.

Re: Scelta sede EGC 2018

Inviato: 14/04/2016, 18:42
da mzecca
Ciao. Credo che prima di tutto entrambe le sedi dovrebbero presentare una proposta dettagliata e concreta, non solo la candidatura. Esiste gia` qualcosa? Grazie

Re: Scelta sede EGC 2018

Inviato: 17/04/2016, 0:08
da parton
Ciao Max. Grazie per la domanda, che ci permette di cominciare la discussione e magari sblocca qualcun altro. Suvvia, non fate i timidi, chiedete, le vostre domande servono anche a noi per chiarirci le idee. Questo thread nasce proprio per capire quali sono le cose che ritenete piu' importanti da discutere fin d'ora!

Non abbiamo un progetto scritto, ma queste sono le cose per adesso decise.

La sede del congresso.
Pisa, palazzo dei congressi: http://www.palazzodeicongressi.pisa.it/
Ravenna, Pala De André: http://www.paladeandre.it/index.asp
Per Ravenna, segnalo questo video promozionale: https://youtu.be/3hZGNZ5SLtY

Divisione del lavoro.
Sia Pisa che Ravenna: pensiamo di dare in outsourcing ad agenzie specializzate quelle cose che non riusciremo a gestire da soli.

Pisa, cose su cui stiamo dando la precedenza e che vorremmo fossero pronte per il congresso in Russia di quest'anno.
Prima cosa, il piano economico. Per questo dobbiamo stimare i partecipanti dai congressi degli ultimi anni, in modo da decidere le quote di registrazione, che sono la fonte principale di ricavo. Contestualmente, cercare sponsor, in questo dovremmo avere aiuto dall'EGF.
Poi, una pagina web, assolutamente multilingua ita-en-ja (almeno).
Poi, presentazione da fare al congresso in Russia.

Ovviamente ci sono mille altre cose, ma per ora queste sono le cose importanti su cui stiamo lavorando.

Re: Scelta sede EGC 2018

Inviato: 22/04/2016, 15:36
da mzecca
ok, grazie per le info. Immagino molte condiderazioni siano indipendenti dalla sede. Mi piacerebbe comunque avere una discussione su pro e contro delle due sedi prima del voto.
Cosa avremo come materiale a disposizione su cui poter basare la decisione?

Re: Scelta sede EGC 2018

Inviato: 28/04/2016, 23:30
da Mirco
Forza Ravenna!!!!

Re: Scelta sede EGC 2018

Inviato: 01/05/2016, 19:14
da pot
PROGETTO EGC 2018 PISA

EGC 2018 sarà un grande evento. A giudicare dai numeri che conosciamo, ci aspettiamo da 500 a 1000 partecipanti, con un giro di denaro fra 50 e 100.000 €. Se è vero che l'Italia ha pochi giocatori rispetto ai paesi che hanno ospitato le passate edizioni, è anche vero che l'Italia ha una grande attrattiva turistica e il potenziale di interessare molte persone che prendano EGC 2018 come l'occasione di fare una vacanza da soli o in compagnia.

Di seguito le idee che ci siamo fatti per l'organizzazione a Pisa, le persone coinvolte sono:

Maurizio Parton, presidente FIGG
Calo Metta, arbitro
Andrea Donati, presidente Toscana Go
Michele Piccinno
Federico Forte
Francesco Potortì

LA SEDE DEL CONGRESSO:

Si tratta di un grande centro congressi <http://www.palazzodeicongressi.pisa.it/>, a dieci minuti a piedi dalla piazza centrale di Pisa, moderno e con tutti i servizi necessari per un evento di questa portata. Il costo è di circa 15.000 €.

IL PERSONALE

Pisa è uno dei club più attivi d'Italia, e molti dei soci avranno la possibilità di essere presenti entrambe le settimane restando a casa propria, il che logisticamente sarebbe un grosso vantaggio, visto che si tratta di persone che conoscono il gioco e il territorio e che saranno sul posto anche nei mesi precedenti il congresso. Naturalmente i pisani non saranno gli unici a partecipare all'organizzazione: ci aspettiamo numerosi volontari sia italiani che stranieri durante il congresso, e a coloro che daranno un aiuto significativo durante il congresso verrà offerto un contributo per le spese. Per quanto riguarda tutte le attività non specifiche del go, contiamo di affidarci a professionisti, da scegliere preferenzialmente fra i soci FIGG e in mancanza presso le diverse agenzie di organizzazione congressi di Pisa, con cui abbiamo già avuto contatti. Queste attività comprendono la creazione e gestione del sito web, delle iscrizioni, le informazioni di tipo logistico e turistico, il catering, i rapporti e le eventuali convenzioni con ristoranti e alberghi, la gestione di bus navetta che facciano il giro degli alberghi, organizzazione di giri turistici.

TURISMO

Con il mare a venti minuti di autobus, Firenze a un'ora di treno, Siena e le Cinque Terre a due ore di treno, e la torre di Pisa a dieci minuti a piedi, Pisa è un eccellente base per visitare alcuni dei luoghi più celebrati d'Italia. L'aeroporto è servito da Ryanair e diverse altre compagnie economiche, con decine di collegamenti in Europa e un grande parco di auto a noleggio. L'offerta alberghiera del centro non sarà probabilmente sufficiente per tutti gli ospiti, ma spostandosi di una sola mezzora, e con l'aiuto di un servizio di bus navetta, le agenzie che abbiamo contattato ci assicurano di poter organizzare un'accoglienza adeguata. Prenotando con sufficiente anticipo, esistono in città numerose possibilità di alloggio molto economico, con un ostello, un camping e molti B&B sparsi per la città.

PUBBLICITÀ

Pisa è conosciuta e apprezzata presso alcuni circoli di professionisti coreani e giapponesi, che regolarmente da diversi anni presenziano a tornei FIGG a Pisa, frequentando regolarmente la casa di Maurizio Parton, il nostro presidente. Isamu Oka, socio pisano di origine giapponese, ha molti contatti in Giappone, che frequenta regolarmente per ragioni di lavoro, e ci suggerisce che, pubblicizzando l'evento con il dovuto anticipo, possiamo prevedere almeno un centinaio di giocatori giapponesi che sarebbero molto interessati ad approfittare del congresso per visitare la città. Il nostro obiettivo è di avere il sito web del congresso pronto per luglio con la possibilità di preiscrizione già attiva, in maniera da poterlo pubblicizzare a San Pietroburgo quest'estate, in occasione del congresso 2016, dove saranno presenti Maurizio Parton e Carlo Metta.

ATTIVITÀ COLLATERALI

Ogni congresso EGC è ricco di attività collaterali alle dieci partite ufficiali, una per giorno, e quello del 2018 non sarà da meno. Saranno disponibili numerosi goban per chi vuol giocare al momento, ci saranno minitornei con diversi formati, inviteremo professionisti asiatici per commentare partite e tenere seminari e lezioni, e stiamo studiando iniziative per valorizzare i quattro professionisti europei. Pisa è sede di un un evento annuale dedicato ai giochi da tavolo (PisaCon) che attrae centinaia di visitatori, animato da un vivace club locale di giochi da tavolo affiliato della Tana dei Goblin, con cui potremmo attivare dei contatti.

GESTIONE ECONOMICA

Si tratta di un grosso impegno per la FIGG, che ha normalmente un giro di denaro annuale dieci-venti volte inferiore parliamo. Sarà quindi necessario curare bene tutte le procedure necessarie, dal punto di vista fiscale, giuslavoristico, assicurativo, contrattuale, delle sponsorizzazioni, pagamenti a fornitori, premi in denaro e vendita di materiale goistico e servizi. Abbiamo parlato con una consulente di associazioni senza fini di lucro e con due commercialiste, e tutte ci hanno consigliato di svolgere l'attività come associazione, con le dovute cautele e a meno di analisi più approfondite della nostra situazione e delle nostre esigenze. Per mantenere più basso possibile il rischio economico, contiamo di aprire le iscrizioni in tempo per il congresso di San Pietroburgo, in maniera da avere le prime entrate con un anticipo tale da non aver bisogno di prestiti e da modulare tutti gli impegni successivi in ragione dell'andamento delle iscrizioni. Entro maggio presenteremo uno scadenzario di lavoro e un'ipotesi di bilancio preventivo. L'obiettivo sarà di chiudere con un avanzo di cassa compreso fra 5 e 10.000€, in maniera che la FIGG sia coperta nel caso che sopravvengano spese impreviste dopo la fine del congresso.
Trattandosi di un'associazione, i soci sono solidarmente responsabili e il presidente è responsabile legale, per cui ogni eventuale problema civile o penale coinvolgerà Maurizio Parton in prima persona.

Re: Scelta sede EGC 2018

Inviato: 09/05/2016, 21:08
da mzecca
Grazie per la risposta dettagliata, Francesco.

Per il Giappone, tenete presente che molti Giapponesi hanno vacanze di una settimana al massimo; magari tra i vari eventi potete considerare anche qualcosa che si limita ad una settimana e basta.

In aggiunta al Giappone sarebbe bello riuscire a contattare anche Corea e Cina. Non avete dei contatti li`?

Da Ravenna niente? Anche se molte considerazioni (tranne quelle specifiche sul luogo) si applicano pari pari anche li`, credo.

Comunque discussione parecchio moscia... :-(

Re: Scelta sede EGC 2018

Inviato: 10/05/2016, 0:44
da pot
Per quanto riguarda una o due settimane, sì, ci aspettiamo che molti degli intervenuti stiano una sola settimana, quindi si tratta di una questione generale di cui va tenuto conto, non limitata ai soli giapponesi.

Per quanto riguarda cinesi e coreani, pensiamo di invitare alcuni professionisti, e per quanto riguarda la Corea dovremmo avere qualche contatto dei professionisti che in passato sono venuti a Pisa, potremmo chiedere di pubblicizzare l'evento sui loro canali.

Re: Scelta sede EGC 2018

Inviato: 13/05/2016, 20:09
da mzecca
Ciao Francesco,
per cinesi e coreani (ma anche ai giapponesi) mi riferivo ai turisti piu` che ai professionisti, ma anche i professionisti vanno benissimo :)

Re: Scelta sede EGC 2018

Inviato: 13/05/2016, 20:21
da pot
Sì, infatti dicevo che avendo dei contatti con alcuni professionisti cinesi e coreani, o perché li inviteremo o perché in passato sono venuti a Pisa, possiamo provare a chieder loro di pubblicizzare l'evento e magari attrarre altri interessati. Altri contatti in Cina e Corea, che io sappia, non ne abbiamo.