Associazione o Federazione

Discussioni, idee e Proposte per il nuovo Statuto della Federazione

Moderatori: Stefano Tarquini, Olivier, Ken Federico, StefanoB

etognoni
Utente
Messaggi: 174
Iscritto il: 23/10/2010, 0:37

Re: Associazione o Federazione

Messaggio da etognoni » 02/04/2011, 8:13

Mirco ha scritto:Mah, a me sembra se non lo è già, lo stia diventando.
Ammetto che l'iscrizione con le regole per la privacy sono state un mattone credo che sia stata dovuta all'inesperienza, ma a parte questo, la figg si è snellita parecchio, se pensi alle competenze attribuite al cf con l'ultima assemblea, resta il fatto che siamo a un bivio storico, scegliere che tipo di associazione essere, io sono per l'associazione + snella e sburocraticizzata possibile, ma se per raggiungere la maggioranza necessaria fosse indispensabile votare federazione allora voterei quella. Per questo ho dato la delega al segretario. Non credo che l'attuale CF sia affetto da personalismi o dalla sindrome dell'impiegato postale.
buona votazione a tutti! :D

Mirco
Utente
Messaggi: 520
Iscritto il: 17/02/2011, 19:16
Località: Bologna

Re: Associazione o Federazione

Messaggio da Mirco » 05/04/2011, 17:08

etognoni ha scritto:

... resta il fatto che siamo a un bivio storico, scegliere che tipo di associazione essere, io sono per l'associazione + snella e sburocraticizzata possibile, ma se per raggiungere la maggioranza necessaria fosse indispensabile votare federazione allora voterei quella. Per questo ho dato la delega al segretario. Non credo che l'attuale CF sia affetto da personalismi o dalla sindrome dell'impiegato postale.
buona votazione a tutti! :D
Ciao Enrico, non capisco e provo a farti alcune domande:
- partecipi attivamente alla vita di qualche club, nel senso che vai regolarmente agli incontri e dai una mano per organizzare o svolgere delle attività per il club?
- se la risposta è sì, vorrei chiederti: le persone che hanno vita attiva nel club, sono tutte anche soci FIGG?
- se la risposta è no perché ritieni di avere diritto di votare per decidere il destino dei club o addirittura di dare una delega con libertà di voto in tal senso?
Io vedo che la federazione quando ha bisogno chiede ai rappresentanti di club. Quando i rappresentanti di club, dicono qualcosa, la federazione ci ricorda che non siamo formalmente niente per la federazione. Voglio però ricordarvi che si può essere despoti, pur essendo democratici e che un nuovo rapporto si instaura in modo positivo se nasce paritario.
Se qualcuno venisse a casa tua a decidere e a dirti che devi fare, questa persona per te sarebbe un ospite da trattare in modo gentile o un intruso da mettere fuori casa?

Davide Bertok
Utente
Messaggi: 307
Iscritto il: 17/02/2011, 21:13
Località: Trieste

Re: Associazione o Federazione

Messaggio da Davide Bertok » 06/04/2011, 8:21

Mirco ha scritto: Io vedo che la federazione quando ha bisogno chiede ai rappresentanti di club. Quando i rappresentanti di club, dicono qualcosa, la federazione ci ricorda che non siamo formalmente niente per la federazione. Voglio però ricordarvi che si può essere despoti, pur essendo democratici e che un nuovo rapporto si instaura in modo positivo se nasce paritario.
Se qualcuno venisse a casa tua a decidere e a dirti che devi fare, questa persona per te sarebbe un ospite da trattare in modo gentile o un intruso da mettere fuori casa?
Scusa Mirco ma mi sembra che tu stia dicendo una fesseria...
Mi fai un esempio pratico per cui la Federazione ha risposto che i rappresentanti di club sono formalmente niente per essa?
Tra l'altro, esiste uno strumento, la mailing list dei club, che sarebbe proprio adatto a fare queste richieste ma devo sinceramente constatare che negli ultimi tre anni l'utilizzo in questo senso è stato mooolto deludente. L'unica eccezione è forse stata un anno fa: poi però questa persona è diventata presidente della FIGG, quindi quello che gli interessava ora può cercare di farlo in questa nuova veste ^_^
La mia, sia chiaro però, non vuole essere una critica verso i club, ma una semplice constatazione: se non ci sono richieste particolari vuol dire che i club si sentono a posto così come sono.
Davide Bertok

etognoni
Utente
Messaggi: 174
Iscritto il: 23/10/2010, 0:37

Re: Associazione o Federazione

Messaggio da etognoni » 06/04/2011, 21:23

Mirco ha scritto:
- se la risposta è no perché ritieni di avere diritto di votare per decidere il destino dei club o addirittura di dare una delega con libertà di voto in tal senso? ....

Mirco, abbi pazienza, ritengo di aver capito il 20% del tuo intervento quindi ti rispondo parzialmente.
Ciascuno partecipa come puo' alla vita associativa,non vado al club e mi sa che non partecipero' spesso a tornei fuori milano, detto questo, la mia esperienza del rapporto club federazione risale all'espulsione di raffaella, ricordo chiaramente che ci fu prima della votazione una riunione dei presidenti di club in cui le deleghe e il concerto dei rappresentanti di club..., ecco perchè non ho una gran simpatia per la federazione rispetto alla associazione, sono cambiate le persone che gestiscono, ma il pericolo di scelte "politiche", se la votazione si restringe a pochi gruppi di "interesse" è sempre in agguato, io ti do questo tu mi dai questo... pero' se l'unico modo di raggiungere una maggioranza "decisiva" per la modifica dello statuto è la federazione, allora ben venga la federazione.
Una testa un voto, finchè sarà così, mi sentirò libero di scegliere o di delegare chi ritengo preparato e motivato al bene comune, non ritengo di avere diritto, "voglio" e "devo" contribuire al processo decisionale, questa è una scelta politica, non tecnica.
spero di non essere uscito dal seminato :mrgreen: ciao!

Mirco
Utente
Messaggi: 520
Iscritto il: 17/02/2011, 19:16
Località: Bologna

Re: Associazione o Federazione

Messaggio da Mirco » 19/04/2011, 12:18

etognoni ha scritto:

Mirco, abbi pazienza, ritengo di aver capito il 20% del tuo intervento quindi ti rispondo parzialmente.
Ciascuno partecipa come puo' alla vita associativa,non vado al club e mi sa che non partecipero' spesso a tornei fuori milano, detto questo, la mia esperienza del rapporto club federazione risale all'espulsione di raffaella, ricordo chiaramente che ci fu prima della votazione una riunione dei presidenti di club in cui le deleghe e il concerto dei rappresentanti di club..., ecco perchè non ho una gran simpatia per la federazione rispetto alla associazione, sono cambiate le persone che gestiscono, ma il pericolo di scelte "politiche", se la votazione si restringe a pochi gruppi di "interesse" è sempre in agguato, io ti do questo tu mi dai questo... pero' se l'unico modo di raggiungere una maggioranza "decisiva" per la modifica dello statuto è la federazione, allora ben venga la federazione.
Una testa un voto, finchè sarà così, mi sentirò libero di scegliere o di delegare chi ritengo preparato e motivato al bene comune, non ritengo di avere diritto, "voglio" e "devo" contribuire al processo decisionale, questa è una scelta politica, non tecnica.
spero di non essere uscito dal seminato :mrgreen: ciao!
Va be' dai te lo spiego quando ci vediamo. Speriamo che questi condottieri federale, ci portino nella direzione giusta e soprattutto che sappiano dove stanno andando. Io a volte ho difficoltà a capirlo se devo essere sincero.

Mirco
Utente
Messaggi: 520
Iscritto il: 17/02/2011, 19:16
Località: Bologna

Re: Associazione o Federazione

Messaggio da Mirco » 19/04/2011, 12:32

Davide Bertok ha scritto:
Scusa Mirco ma mi sembra che tu stia dicendo una fesseria...
Mi fai un esempio pratico per cui la Federazione ha risposto che i rappresentanti di club sono formalmente niente per essa?
Tra l'altro, esiste uno strumento, la mailing list dei club, che sarebbe proprio adatto a fare queste richieste ma devo sinceramente constatare che negli ultimi tre anni l'utilizzo in questo senso è stato mooolto deludente. L'unica eccezione è forse stata un anno fa: poi però questa persona è diventata presidente della FIGG, quindi quello che gli interessava ora può cercare di farlo in questa nuova veste ^_^
La mia, sia chiaro però, non vuole essere una critica verso i club, ma una semplice constatazione: se non ci sono richieste particolari vuol dire che i club si sentono a posto così come sono.
Esplicitamente ci mancherebbe, però nei fatti io in diversi casi ho avuto l'impressione che gli organi della federazione ti considerino qualcosa più di niente.

Comunque vediamo cosa ci riserva il futuro e se effettivamente la strada che si sta decidendo di percorrere non sia quella di una federazione di caporali (i rappresentanti di club), a servizio della macchina burocratica federativa. Credo che fra i despotismi, quello della macchina della burocrazia sia il peggiore, anche se il meno evidente.

Davide Bertok
Utente
Messaggi: 307
Iscritto il: 17/02/2011, 21:13
Località: Trieste

Re: Associazione o Federazione

Messaggio da Davide Bertok » 19/04/2011, 14:29

Mirco ha scritto:
Esplicitamente ci mancherebbe, però nei fatti io in diversi casi ho avuto l'impressione che gli organi della federazione ti considerino qualcosa più di niente.
Mirco, scusa se te lo faccio notare, ma io ti vedo sempre un pò sul vago...
Puoi fare alcuni esempi di richieste non soddisfatte?
E, soprattutto, se ci sono queste "lamentele" perchè non vengono segnalate?
Abbiamo il forum, la mailing list dei club, adesso pure la mailing list dei soci come anche gli indirizzi diretti della Federazione. Gli spazi per discuterne insomma non mancano.
Oppure magari nel forum se ne già sta discutendo, dipende sempre di cosa stiamo parlando :)
Mirco ha scritto: Comunque vediamo cosa ci riserva il futuro e se effettivamente la strada che si sta decidendo di percorrere non sia quella di una federazione di caporali (i rappresentanti di club), a servizio della macchina burocratica federativa. Credo che fra i despotismi, quello della macchina della burocrazia sia il peggiore, anche se il meno evidente.
Io sono pure un pò perplesso sulla forma "federativa" della federazione, ma solo perchè mi sembra che i tempi forse sono un pò...prematuri. Alcuni club fanno vita un pò "a se stante", quasi fossero a posto semplicemente con gli incontri e le attività che già fanno tra di loro e in generale insomma si sente più il "peso" dei singoli soci nella vita della federazione piuttosto che dei singoli club. A futuro magari le cose potrebbero cambiare, dipende quanto interesse può esserci nelle singole "entità" territoriali.
A livello astratto però non parlerei di "capoccia": mi sembra una definizione molto negativa della cosa, ti ricordo sempre che questi sono rappresentanti nominati dai club, non dalla Federazione.
Se vuoi chiedo a Tiziano Terranova se ti considera un "capoccia" nel club dell'Atomo :)
Tu parli di "burocrazia", io semplicemente la vedo come una "forma di democrazia" (non necessariamente la migliore per l'Italia, ma una delle varie possibilità). Forse semplicemente non ci intendiamo sul ruolo che dovrebbe avere un rappresentante di club (o del club stesso), magari tu lo vedi più "macchinoso" di quello che invece sarebbe realmente :)
Davide Bertok

tiziano-go
Utente
Messaggi: 1
Iscritto il: 24/04/2011, 16:32

Re: Associazione o Federazione

Messaggio da tiziano-go » 24/04/2011, 16:58

ciao a tutti

alcuni commenti

@ Roberto Foschi il 31/03/2011, 20:29
"L’aspetto più problematico, come già dicevo, è che i singoli giocatori sono rappresentati meno rispetto ad una semplice associazione e la cosa è accentuata per i giocatori che non fanno parte di un go club specifico. Un altro problema è il seguente: molte iscrizioni arrivano da persone che non partecipano al campionato italiano e/o che non fanno parte di alcun go club e che probabilmente sono poco informati sulla vita associativa. Una possibile soluzione che avevo proposto è quella di creare un’associazione nazionale a cui si possono iscrivere questi giocatori e che si affilia alla figg"

C'è l'AGI che potrebbe assumersi questo ruolo, rappresentare chi non è iscritto (o non vuole iscriversi) ai club.


@ Aldo Podavini il 01/04/2011, 10:43
"Mi si potrà obiettare: i club piccoli di un certo territorio possono consociarsi in una specie di sovra.club regionale."

p.es. VenetoGo, forse dato che i giocatori sono effettivamente pochi per avere una struttura gerarchia a livello di club, per ora i club potrebbero essere a livello regionale, in un secondo momento quando in una regione vi siano molti giocatori, questi possono a loro volta organizzarsi in club locali, e nel fare ciò potrebbero essere aiutati dalla struttura regionale già presente, che nel frattempo ha accumulato un po' di esperienza.

La FIGG può rimanere una associazione di associazioni o di comitati (http://www.federscacchi.it/str_comreg.php)


@ Mirco il 22/03/2011, 11:44
"Non rischiamo di passare da 4 giocatori che ogni tanto giocano e raramente fanno promozione e formazione, a 4 funzionari di una federazione di associaozoni di club, che non hanno più nemmeno il tempo di giocare?"

Si, bisogna evitare la trappola della burocratizzazione dei dirigenti :-), ma questo è facile da prevenire, basta introdurre una norma sulla rotazione del consiglio federale, p.es. max due mandati consecutivi e poi due turni di riposo per chi eventualmente volesse ripresentarsi (ciò non toglie che chi ha accumulato esperienza non possa continuare a dare una mano da esterno). Per spronare la dirigenza al gioco si può introdurre un'altra clausola: per potersi ripresentare alla successive elezioni il dirigente uscente deve, nel corso del mandato, aver partecipato almeno a 2 tornei per anno (con almeno 6 partite ufficiali giocate per anno), e aver migliorato il suo rank almeno di un livello se sotto i 10k e almeno di due se sopra :-) Cioè deve dimostrare di essere un giocatore attivo.

ciao
tiziano

Andrea Partiti
Utente
Messaggi: 179
Iscritto il: 22/10/2010, 23:51

Re: Associazione o Federazione

Messaggio da Andrea Partiti » 25/04/2011, 13:11

tiziano-go ha scritto:
@ Mirco il 22/03/2011, 11:44
"Non rischiamo di passare da 4 giocatori che ogni tanto giocano e raramente fanno promozione e formazione, a 4 funzionari di una federazione di associaozoni di club, che non hanno più nemmeno il tempo di giocare?"

Si, bisogna evitare la trappola della burocratizzazione dei dirigenti :-), ma questo è facile da prevenire, basta introdurre una norma sulla rotazione del consiglio federale, p.es. max due mandati consecutivi e poi due turni di riposo per chi eventualmente volesse ripresentarsi (ciò non toglie che chi ha accumulato esperienza non possa continuare a dare una mano da esterno). Per spronare la dirigenza al gioco si può introdurre un'altra clausola: per potersi ripresentare alla successive elezioni il dirigente uscente deve, nel corso del mandato, aver partecipato almeno a 2 tornei per anno (con almeno 6 partite ufficiali giocate per anno), e aver migliorato il suo rank almeno di un livello se sotto i 10k e almeno di due se sopra :-) Cioè deve dimostrare di essere un giocatore attivo.

ciao
tiziano
Mi sembra abbastanza ridicolo, mischiare requisiti "di gioco e prestazioni" con i requisiti per le cariche sociali.
Non porta ad alcun beneficio, perche' non ha senso costringere a giocare le persone per poter partecipare alla vita della federazione. (oltre ad essere incompatibile con gran parte delle tipologie di associazione di cui si sta discutendo e tra cui si scegliera')
I tornei ed il gor non sono tutto, anzi, sono molto poco di quello che il Go puo' dare alle persone, e come tali sono un pessimo metro di attivita'.

Comunque, secondo la tua definizione, tu non sei un giocatore attivo, quindi forse non hai ben presente cosa possa servire alla figg :)

etognoni
Utente
Messaggi: 174
Iscritto il: 23/10/2010, 0:37

Re: Associazione o Federazione

Messaggio da etognoni » 25/04/2011, 17:00

tiziano-go ha scritto:
ciao a tutti
Si, bisogna evitare la trappola della burocratizzazione dei dirigenti :-), ma questo è facile da prevenire, basta introdurre una norma sulla rotazione del consiglio federale, p.es. max due mandati consecutivi e poi due turni di riposo per chi eventualmente volesse ripresentarsi ...: per potersi ripresentare alla successive elezioni il dirigente uscente deve, nel corso del mandato, aver partecipato almeno a 2 tornei per anno..... e aver migliorato il suo rank ..... Cioè deve dimostrare di essere un giocatore attivo.
tiziano

Solo perchè bisognava firmare qualche liberatoria prima del CI? Ammetto che sia stata un'esagerazione, ma parlare di burocraZIA in un'associazione dove tutto si basa sul volontariato, nella prossima assemblea qualcuno avrebbe dovuto mettere all'ordine del giorno "snellimento draconiano delle pratiche di iscrizione massimo 2 firme massimo 2 pagine che cosi si risparmia pure, mi piange il cuore se penso ai soldi sprecati in cartaccia e ovviamente gli alberi", Si potrebbe fare come i contratti on line dove metti accetti alla fine e vale per tutte le regole, non capisco perchè non si possa fare l'iscrizione come in un normale forum come questo, dove basta accettare e metterci la mail, ovviamente il tutto perfezionato all'atto del pagamento. Questo si che è un deterrente che tiene lontani i soci, quanto poi al fatto che devono saper giocare i dirigenti, francamente è come dire che per dirigere la fiat devi saper guidare la macchina o che per fare il primo ministro devi saper governare :) i migliori dirigenti anzi sono quelli che sanno giocare male questo vale per tutte le fed. di tutti i giochi, sono quelli che hanno piu' tempo da dedicare all'organizzazione.
Dover migliorare 2 pietre etc.. dimostrare di essere attivi, è meglio la galera (quella coi remi).

CIAO :)

Rispondi