Stranieri e Residenza

Spazio per i consigli e proposte

Moderatori: Stefano Tarquini, Olivier, Ken Federico, StefanoB

Davide Bertok
Utente
Messaggi: 307
Iscritto il: 17/02/2011, 21:13
Località: Trieste

Re: Stranieri e Residenza

Messaggio da Davide Bertok » 16/09/2011, 14:29

ramon ha scritto:Guarda io per straniero che fa 500 km pensavo a Julian (che sta in liguria) e a Melenco (credo stia a Brescia), non intendevo persone che stanno all'estero...

Comunque aspettiamo le decisioni con pazienza.

in gamba
ramon
Lo prendo allora come un suggerimento, nel senso che farò presente che è meglio inserire nell'annuncio cosa deve portare uno straniero (se ci sarà bisogno) con sè.
Per quel che riguarda la discussione in CF siamo divisi tra autocertificazione e documento rilasciato dal comune di residenza, quindi ci vorrà ancora un pò.
Davide Bertok

ramon
Utente
Messaggi: 234
Iscritto il: 20/04/2011, 9:49

Re: Stranieri e Residenza

Messaggio da ramon » 26/09/2011, 16:15

Passati dieci giorni, ora ne mancano 50 al torneo, si sa niente per gli stranieri? Ma vi siete dati almeno una scadenza per decidere, non mi sembrano cose complicate considerando che sono tre teste a decidere e non venti...

in gamba
ramon

Davide Bertok
Utente
Messaggi: 307
Iscritto il: 17/02/2011, 21:13
Località: Trieste

Re: Stranieri e Residenza

Messaggio da Davide Bertok » 27/09/2011, 16:19

ramon ha scritto:Passati dieci giorni, ora ne mancano 50 al torneo, si sa niente per gli stranieri? Ma vi siete dati almeno una scadenza per decidere, non mi sembrano cose complicate considerando che sono tre teste a decidere e non venti...

in gamba
ramon
Abbiamo ripreso l'argomento, però tieni presente che come CF affrontiamo diverse questioni e visto che mancavano 55 (e non 30 ad esempio) l'avevamo momentaneamente accantonato a favore di qualcosa di più urgente (ad esempio i CI minori). Ti avevo detto che mi sarei impegnato a darti una risposta e non me ne sono dimenticato.
Comunque un promemoria va sempre bene, grazie.
Davide Bertok

Davide Bertok
Utente
Messaggi: 307
Iscritto il: 17/02/2011, 21:13
Località: Trieste

Re: Stranieri e Residenza

Messaggio da Davide Bertok » 28/09/2011, 18:33

Eccoci, allora come CF abbiamo deciso in via generale una formula che prevede sostanzialmente "l'autocertificazione".
Sostanzialmente ci bastano i dati che il socio straniero (ma potrebbe essere anche italiano visto che conta anche la cittadinanza) ha lasciato quando si è iscritto alla Federazione oppure quelli che lascerà l'11 novembre per una nuova iscrizione o per un aggiornamento dei suoi dati.
Solo in caso di dubbi e su richiesta dell'organizzazione verrà richiesto al partecipante di esibire un documento valido ma probabilmente questo caso non si verificherà.
Al lato pratico questo significa: Claudiu, Julian, Isamu, Andrij e Ronald (i nomi che mi vengono ora in mente) giocheranno senza dover fare nient'altro perchè sappiamo già che sono stranieri residenti.
Davide Bertok

Carlo Metta
Consigliere
Messaggi: 160
Iscritto il: 17/02/2011, 21:36

Re: Stranieri e Residenza

Messaggio da Carlo Metta » 28/09/2011, 19:55

Davide Bertok ha scritto:Eccoci, allora come CF abbiamo deciso in via generale una formula che prevede sostanzialmente "l'autocertificazione".
Sostanzialmente ci bastano i dati che il socio straniero (ma potrebbe essere anche italiano visto che conta anche la cittadinanza) ha lasciato quando si è iscritto alla Federazione oppure quelli che lascerà l'11 novembre per una nuova iscrizione o per un aggiornamento dei suoi dati.
Solo in caso di dubbi e su richiesta dell'organizzazione verrà richiesto al partecipante di esibire un documento valido ma probabilmente questo caso non si verificherà.
Al lato pratico questo significa: Claudiu, Julian, Isamu, Andrij e Ronald (i nomi che mi vengono ora in mente) giocheranno senza dover fare nient'altro perchè sappiamo già che sono stranieri residenti.

Mi auguro poi che nelle settimane seguenti il CI ci sia una effettiva verifica della residenza "autocertificata" dai giocatori. Se così non fosse questa decisione mi pare ancora peggiore di quella presa dall'assemblea di far partecipare gli stranieri residenti.

ramon
Utente
Messaggi: 234
Iscritto il: 20/04/2011, 9:49

Re: Stranieri e Residenza

Messaggio da ramon » 28/09/2011, 22:11

Ciao Carlo,
Cosa vuoi che verifichi il Cf nelle settimane successive? Ma ti sembra cosa?

Io per autocertificazione intendevo quello che si intende normalmente, riporto da wikipedia:

"La Dichiarazione Sostitutiva di Certificazione o Autocertificazione è una dichiarazione firmata in foglio di carta semplice (senza marca da bollo) nella quale viene fatta una dichiarazione sotto propria responsabilità. Permette a chi ne fa uso di sostituire certificazioni amministrative relative a fatti, stati e qualità risultanti da registri pubblici. Spesso serve a dichiarare il possesso di determinati titoli e requisiti.

Il dichiarante decade dai benefici qualora emerga la non veridicità dei contenuti delle dichiarazioni (fra le sanzioni, quelle del codice penale e del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445, artt. 75 e 76). È stata introdotta nel 1997 con la prima legge Bassanini per semplificare le procedure della pubblica amministrazione."

Adesso per autercertificazione si intende quello che hai scritto sul modulo di iscrizione alla Figg !?!

Ragazzi ci rendete con del ridicolo?

in gamba
ramon

Davide Bertok
Utente
Messaggi: 307
Iscritto il: 17/02/2011, 21:13
Località: Trieste

Re: Stranieri e Residenza

Messaggio da Davide Bertok » 28/09/2011, 23:20

ramon ha scritto:Ciao Carlo,
Cosa vuoi che verifichi il Cf nelle settimane successive? Ma ti sembra cosa?

Io per autocertificazione intendevo quello che si intende normalmente, riporto da wikipedia:

"La Dichiarazione Sostitutiva di Certificazione o Autocertificazione è una dichiarazione firmata in foglio di carta semplice (senza marca da bollo) nella quale viene fatta una dichiarazione sotto propria responsabilità. Permette a chi ne fa uso di sostituire certificazioni amministrative relative a fatti, stati e qualità risultanti da registri pubblici. Spesso serve a dichiarare il possesso di determinati titoli e requisiti.

Il dichiarante decade dai benefici qualora emerga la non veridicità dei contenuti delle dichiarazioni (fra le sanzioni, quelle del codice penale e del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445, artt. 75 e 76). È stata introdotta nel 1997 con la prima legge Bassanini per semplificare le procedure della pubblica amministrazione."

Adesso per autercertificazione si intende quello che hai scritto sul modulo di iscrizione alla Figg !?!

Ragazzi ci rendete con del ridicolo?

in gamba
ramon
Non capisco il problema. Ti ho fatto 5 nomi ad esempio. Tu dubiteresti che uno di quelli non risieda in Italia?
Per quanto riguarda il discorso "autocertificazione" si intende più in senso lato, ovvero che il partecipante dichiara di spontanea volontà i suoi dati. Se ha qualcosa da "correggere" può sempre farlo in occasione del CI.
Rispondendo a Carlo: se dopo il torneo verifichiamo la residenza degli stranieri, allora dovremmo per tutti allora verificare anche la cittadinanza. Vi sembra una cosa verosimile?
Ragazzi siamo in 200 giocatori attivi, non 2000 e grossomodo ci conosciamo o comunque qualcuno conosce qualcun altro. Se ci fosse veramente uno straniero sconosciuto A TUTTI di cui ci fosse un dubbio, rimane quanto ho detto nel post precedente (ovvero la verifica di un documento valido).
In diversi ci dite che siamo troppo "burocratici": se per una volta leviamo la burocrazia quando veramente non ce n'è bisogno e poi ci dite che bisogna farla...beh allora veramente non ho parole...
Davide Bertok

ramon
Utente
Messaggi: 234
Iscritto il: 20/04/2011, 9:49

Re: Stranieri e Residenza

Messaggio da ramon » 29/09/2011, 6:41

Buongiorno,
Allora vediamo di capirci:

i) se per autocertificazione si intende quello che uno dichiara "di sua spontanea volonta" nel modulo Figg, mi sembra davvero molto scarso come metodo di controllo.

ii) Forse vi sfugge, ma mi sembra molto strano che persone come te Davide non ci arrivino, che i casini sono legati ai viaggi e al titolo di campione italiano, quelle sono le uniche due cose che contano nella federazione e per le quali servono regole ferree. Ricordiamoci perchè sono successi casini e perchè ne potrebbero succedere.
Il resto è maquilage, piacevole ma non essenziale, cito tornei, stone age, stage, classifiche punti, gradi e minchiate varie.

Una federazione che deve selezionare uno o due rappresentanti per dei viaggi "importanti" in oriente e assegna il titolo di campione italiano, deve fare questo nella massima trasparenza e rigore. Poi è bene che faccia anche altro, come gli stage, i tornei, le calssifiche e compagnia cantanti.

Ora già con la decisione di fare diventare il titolo open agli stranieri, e non tutti, ma solo quelli residenti, mi sembra che siamo scesi nel ridicolo (ma questo e un mia opinione personale), ora che gli stranieri non siano quelli residenti, ma quelli "conosciuti" da qualcuno... Fico...

Davide, se per residenza intendi che abbiano il culo sul suolo italico io non lo dubito, se per residenza intendi che abbiano la residenza in italia, ecco qui potrei avere dei dubbi. Con l'esperienza ho imparato che nella vita se si vuole fare le cose bene bisogna essere rigorosi e non dare le cose per scontato, cito da wikipedia:

"Stranieri e residenza

Gli stranieri, non cittadini UE, che vogliono ottenere la residenza devono recarsi presso l’Anagrafe del Comune nel quale dimorano abitualmente provvisti di:

permesso di soggiorno;
passaporto.

L'esercizio del diritto alla residenza, per i cittadini stranieri, è un primo passo per la concessione del permesso di soggiorno ed eventualmente della cittadinanza.[3]

Nel novembre del 2007, il sindaco di Cittadella Massimo Bitonci ha emanato un'ordinanza che impone ai cittadini stranieri l'obbligo di dimostrare di disporre di un reddito minimo per poter richiedere l'iscrizione anagrafica alle liste deiresidenti del comune di Cittadella. L'ordinanza è stata da più parti bollata come razzista e discriminatoria, oltre che illegale[6]. Numerosi altri comuni hanno adottato normative simili,[7][8] che sono sfociate in condanne da parte dei tribunali locali[9][10]
Cittadini dell'Unione Europea e residenza [modifica]

Gli stranieri appartenenti all'Unione Europea, sebbene non abbiano necessità di esibire passaporto o permesso di soggiorno per l'ottenimento della residenza, vedono condizionato il loro diritto alla residenza al riconoscimento del diritto di soggiorno stabile in uno degli Stati membri diverso da quello di cittadinanza, così come stabilito dalla direttiva 2004/38/CE relativa al "Diritto dei cittadini dell'Unione e dei loro familiari di circolare e di soggiornare liberamente nel territorio degli Stati membri".

A tale proposito, il recente Decreto Legislativo del 6 febbraio 2007, n.30, in attuazione della direttiva 2004/38/CE, all'art.7 stabilisce che il diritto di soggiorno per un periodo superiore a tre mesi è riconosciuto se trattasi di persona:

"lavoratore subordinato o autonomo nello Stato"; oppure
che "dispone per se' stesso e per i propri familiari di risorse economiche sufficienti, per non diventare un onere a carico dell'assistenza sociale dello Stato durante il periodo di soggiorno, e di un'assicurazione sanitaria o di altro titolo idoneo comunque denominato che copra tutti i rischi nel territorio nazionale"; oppure
"iscritta presso un istituto pubblico o privato riconosciuto per seguirvi come attività principale un corso di studi o di formazione professionale e dispone, per se' stesso e per i propri familiari, di risorse economiche sufficienti, per non diventare un onere a carico dell'assistenza sociale dello Stato durante il suo periodo di soggiorno, da attestare attraverso una dichiarazione o con altra idonea documentazione, e di un'assicurazione sanitaria o di altro titolo idoneo che copra tutti i rischi nel territorio nazionale; oppure
"familiare che accompagna o raggiunge un cittadino dell'Unione che ha diritto di soggiornare" in base ad una o più delle precedenti condizioni.

Questa norma è diventata la base di alcuni provvedimenti di restrizione del diritto di residenza ai cittadini stranieri comunitari che non soddisfano requisiti di reddito minimo adottati di recente da alcuni Comuni."

parton
Consigliere
Messaggi: 62
Iscritto il: 15/10/2010, 7:38

Re: Stranieri e Residenza

Messaggio da parton » 29/09/2011, 10:48

ciao ramon. cerco di spiegarti la decisione che abbiamo preso, mi sembra che ci siano vari fraintendimenti.
prima di tutto, come riferimento, il testo ufficiale del cf e' questo:
"Per l'iscrizione vengono utilizzati i dati personali forniti nel modulo d'iscrizione alla FIGG o in successivi aggiornamenti.
In caso di dubbi e su richiesta dell'organizzazione e' necessario esibire un documento valido per la verifica dei requisiti per l'iscrizione."
i) se per autocertificazione si intende quello che uno dichiara "di sua spontanea volonta" nel modulo Figg, mi sembra davvero molto scarso come metodo di controllo.
come vedi nel testo ufficiale non c'e' traccia della parola "autocertificazione": l'autocertificazione e' un documento che ha valore verso la pubblica amministrazione, cosa che la FIGG non e'.
quello che chiediamo ai soci e' una *dichiarazione* del loro status di residenti su territorio italiano (per chi non e' cittadino italiano) o di cittadini italiani.
questi sono i requisiti per partecipare al CI.
questa dichiarazione puo' essere resa in qualunque forma autografa, e diventa una scrittura privata tra la FIGG e il socio.
nel momento in cui gli organizzatori dell'evento dovessero per qualche motivo pensare che questa dichiarazione (di residenza o di cittadinanza) possa essere falsa, potranno chiedere una verifica con un documento valido ai fini della residenza o della cittadinanza.
ora che gli stranieri non siano quelli residenti, ma quelli "conosciuti" da qualcuno... Fico...
spero con quanto ho scritto sopra di essermi spiegato, ma per sicurezza lo parafraso.
gli stranieri residenti sono i soci che dichiarano (in qualunque forma autografa, quindi anche nel modulo di iscrizione) di essere residenti sul territorio italiano.
quindi non c'entra nulla essere "conosciuto" da qualcuno.
cosi' come i cittadini italiani sono i soci che dichiarano nel modulo di essere cittadini italiani.

boh, spero di averti risposto. se non fosse cosi', spiegami bene quali sono i tuoi dubbi su questa procedura.

un abbraccio, ciao. maurizio

Ciovo
Utente
Messaggi: 72
Iscritto il: 20/03/2011, 19:54

Re: Stranieri e Residenza

Messaggio da Ciovo » 29/09/2011, 10:53

Ramon, mi sfugge la tua proposta alternativa... me la puoi chiarire?
Leonardo Dal Zovo

Rispondi