Scoperto per caso in un viaggio in Cina nel 1929 da un professionista giapponese Kaoru Iwamoto, un giovane ragazzo cinese di 12 anni, che iniziò a giocare a 9, divenne ben presto una stella del go in Giappone, che a quei tempi era la nazione più forte.
Se considerassimo la seconda parte soltanto del ventesimo secolo si potrebbe tutt'al più, dire il più forte giocatore ogni 10 anni, ma considerando il novecento complessivamente, la maggior parte dei giocatori di go attuali se interpellata concluderebbe che Go Seigen è stato il più grande. Egli non solo seppe dominare per 25 anni, ma sconfisse in sfide chiamate jubango in 10 partite, tutti i giocatori più forti. Assieme a Kitani Minoru nel 1933 sviluppò un nuovo metodo di apertura di gioco che enfatizza nei combattimenti i concetti del moyo e forza.
go-kitani-1933